Coworking

I coworking: anello emergente nella catena di produzione del valore

di Maurizio Busacca

Gli spazi di coworking sono ambienti di lavoro condivisi che, seppure ancora residuali, si stanno imponendo come una delle più significative forme di organizzazione del lavoro in un sistema di produzione dove la conoscenza assume nuova centralità. Nel saggio, dopo aver presentato brevemente la storia e la letteratura di riferimento, si passano in rassegna dieci casi italiani di coworking, in base ai quali si propone la categorizzazione in 4 tipologie principali: coworking per freelancer, coworking incubatore, coworking plus, coworking business center. Di ognuno dei quattro tipi si identificano le principali caratteristiche fisiche, organizzative e funzionali. Infine, si propone un’interpretazione degli spazi di coworking come ambienti interorganizzativi all’interno dei quali si generano innovazioni di processo e di prodotto che influiscono sul valore della produzione attraverso la trasformazione delle relazioni personali in commodities.

A proposito dell’autore:

Maurizio Busacca è Professore a contratto di “Advanced Management of Nonprofit Organizations” presso il Dipartimento di Management a Ca’ Foscari, Lecturer in “City Planning & Policy Design” e in “Co-design dei beni comuni urbani” all’Università IUAV di Venezia e Borsista di Ricerca Post-Doc in Sociologia presso Fondazione Ca’ Foscari. Ha insegnato Innovazione sociale alla Venice International University. PhD in Pianificazione Territoriale e Politiche Pubbliche all’Università IUAV di Venezia. I suoi temi principali di ricerca sono l’innovazione sociale, la governance urbana e le politiche sociali, di cui indaga soprattutto gli elementi di innovazione nelle politiche pubbliche, le trasformazioni nel campo delle professioni e le evoluzioni delle organizzazioni nonprofit.

 

[voce completa qui]